Comunicati stampa

IFIL - Gruppo Cushman & Wakefield: approvati i risultati aprile-dicembre 200727 marzo 2008

servizi immobiliari, presente in 58 paesi con 221 sedi e più di 15.000 dipendenti e controllato al 70,18% dal Gruppo IFIL - ha approvato i risultati conseguiti nel periodo di nove mesi (1° aprile – 31 dicembre 2007). I risultati relativi a tale periodo - successivo all’acquisizione del controllo da parte del Gruppo IFIL, che è stato finalizzato a fine marzo 2007 - sono desunti dai contenuti contabili predisposti in base agli IFRS, ai fini del consolidamento in IFIL.
Gli ultimi 9 mesi del 2007 hanno fatto registrare (dati IFRS) ricavi per US $ 1.720,1 milioni (€ 1.255,1 milioni, vedi nota b) e un utile netto di US $ 66,4 milioni (€ 48,5 milioni, vedi nota b). L’utile netto tiene conto di oneri straordinari, ammortamenti conseguenti alla transazione IFIL-RGI del Gruppo Mitsubishi (fair value adjustments degli attivi) e modifiche contabili connesse all’applicazione degli IFRS ai fini del consolidamento in IFIL.
Al 31 dicembre 2007, il patrimonio netto di competenza del Gruppo ammontava a US $ 931,8 milioni (€ 633 milioni, vedi nota c) e la posizione finanziaria netta evidenziava un saldo positivo di US $ 2,9 milioni (€ 2 milioni, vedi nota c).
Nei nove mesi chiusi al 31 dicembre 2007, il Gruppo C&W ha effettuato alcune importanti acquisizioni con un esborso per oltre $ 70 milioni: tra le operazioni più rilevanti vanno segnalate l’acquisto del residuo 25% di C&W Asia Ltd e l’acquisizione del 65% di Sonnenblick-Goldman, nota banca di investimenti di New York specializzata nell’advisory di transazioni immobiliari.
***
Per consentire il confronto con l’anno precedente, vengono di seguito forniti i dati del bilancio consolidato predisposto in base ai principi contabili americani (US GAAP) fatti registrare nell’intero anno 2007 dalla società operativa Cushman & Wakefield, Inc.
Per quanto concerne l’intero esercizio chiuso al 31 dicembre 2007, i ricavi ammontano a $ 2.107 milioni (+19% rispetto al 2006). La crescita del giro d’affari è stata consistente in tutte le aree geografiche (+13% negli Stati Uniti, +34% in Europa e +64% in Asia), anche per effetto delle acquisizioni realizzate nel periodo.
A livello di redditività, è stato realizzato un margine operativo lordo (EBITDA) di oltre $ 148 milioni (+25% rispetto all’esercizio precedente) e un risultato operativo di $113 milioni ($ 89,5 milioni nel 2006; + 26%).
A commento dei risultati, l’Amministratore Delegato dell’IFIL, Carlo Barel di Sant’Albano, ha dichiarato: “Nonostante la crisi del mercato immobiliare americano e le turbolenze finanziarie che hanno caratterizzato il secondo semestre dell’anno, Cushman & Wakefield ha chiuso il 2007 con un forte incremento dei ricavi e della redditività rispetto all’anno precedente. I piani di sviluppo messi a punto con il management della società sono in linea con il programma e il 2008 continua a presentare interessanti opportunità di crescita nel settore.”

torna ai comunicati Scarica documento