Comunicati stampa

IFIL - IFIL investe in Vision Investment Management20 febbraio 2008

Torino e Hong Kong, 20 Febbraio 2008. Il Gruppo IFIL (“IFIL”) ha raggiunto un accordo per investire € 61 milioni (US $ 90 milioni) in un prestito obbligazionario con obbligo di conversione a scadenza della durata di 5 anni, che al momento della conversione consentirà all’IFIL di diventare un azionista rilevante di Vision Investment Management Limited (“Vision” o “la Società”), uno dei principali “alternative asset manager” dell’area asiatica.
Vision, che ha uffici a Hong Kong, è stata fondata nel giugno del 2000 da Jerry Wang, uno dei pionieri del settore nell’area asiatica. Vision ha lanciato il suo prodotto di riferimento, il Vision Asia Maximus Fund, nel 2002 e da allora è diventato uno dei più grandi gestori locali di Fondi di Hedge Funds specializzato sui mercati asiatici.
L’IFIL farà fronte all’investimento utilizzando la liquidità disponibile. Il prestito obbligazionario, fino alla sua conversione prevista per la primavera del 2013, garantirà all’IFIL un rendimento fisso annuo pari al 5%. Il perfezionamento dell’operazione, che è soggetta all’approvazione delle autorità competenti, è atteso per la primavera del 2008.
I proventi del prestito obbligazionario saranno prevalentemente utilizzati dal management di Vision per acquistare azioni proprie da un gruppo di investitori finanziari fondatori della Società - che detengono attualmente il 32% del capitale ordinario emesso di Vision - e per assicurare future risorse a sostegno dei piani di sviluppo nel settore dell’”alternative asset management” in Asia. Il management e i dipendenti di Vision resteranno i maggiori azionisti di Vision con una quota di controllo.
Alla conversione del prestito obbligazionario, IFIL riceverà una quota di azioni pari al 40% del capitale sociale di Vision.
L’investimento rientra nella strategia di diversificazione geografica del portafoglio dell’IFIL, con particolare attenzione al settore dei servizi finanziari. L’esperienza maturata dall’IFIL nel settore ha permesso in passato di conseguire risultati di successo, attraverso la partecipazione nel Gruppo Permal (uno dei più grandi e
consolidati “alternative asset manager”, fondato più di 30 anni fa e specializzato nell’offerta di investimenti sui mercati finanziari internazionali). IFIL metterà l’esperienza acquisita a disposizione della nuova partnership per accompagnare Vision nei suoi piani di sviluppo.
IFIL
IFIL S.p.A., quotata alla Borsa Italiana, è la società di investimento controllata dalla famiglia Agnelli, una delle principali famiglie imprenditoriali europee. L’IFIL è il maggiore azionista del Gruppo Fiat (Fiat, Ferrari, Maserati, Alfa Romeo, Lancia, CNH, Iveco e altri) e gestisce attivamente un portafoglio di investimenti in diversi settori: Servizi Finanziari (Intesa Sanpaolo, Gruppo Banca Leonardo e Perella Weinberg), Business Services (SGS), Servizi Immobiliari (Cushman & Wakefield), Produzione e Distribuzione di carta (Sequana Capital) e Turismo e Tempo Libero (Alpitour e Juventus FC).
Con un Net Asset Value di circa € 8,5 miliardi (pari a circa US $ 12,5 miliardi), IFIL è una delle più grandi società di investimento europee. Nel 2006 IFIL ha registrato un utile netto consolidato (IFRS) di € 341,5 milioni.
Vision Investment Management
Con un patrimonio gestito (“Assets Under Management” o “AUM”) pari a US $1,33 miliardi al 31 dicembre 2007, Vision conta oggi 33 dipendenti (di cui 21 professionisti specializzati negli investimenti).
Il prodotto principale di Vision, il Vision Asia Maximus Fund, ha generato dal suo esordio, nell’aprile del 2002, un ritorno netto annuo pari al 13,7% con un indice Sharpe (l’indice che misura la performance di un investimento in relazione al suo rischio) di 2,23. Nella classifica relativa agli ultimi 1, 3 e 5 anni si è sempre posizionato tra i primi 10 della sua categoria.
Dalla data della sua fondazione, la Società si è accreditata con successo presso investitori istituzionali, private bankers e detentori di grandi patrimoni quale punto di riferimento per coloro che desiderano investire in Asia richiedendo performance significative indipendenti dall’andamento dei mercati (“absolute return”). Alla data del 31 dicembre 2007, il 39% dei clienti della Società risiedeva in Asia, mentre il 73% degli AUM della società risultava provenire da investitori istituzionali.
Per la consulenza finanziaria su questa operazione Vision è stata assistita dalla Putnam Lovell, una divisione della Jefferies & Company, Inc.

torna ai comunicati Scarica documento