Comunicati stampa

IFI - Il CdA IFI approva i risultati del primo semestre 200713 settembre 2007

Il Consiglio di Amministrazione dell’IFI – Istituto Finanziario Industriale S.p.A., riunitosi oggi a Torino sotto la Presidenza di John Elkann, ha esaminato i risultati consolidati relativi al primo semestre del 2007.

Il primo semestre si è chiuso con un utile consolidato del Gruppo IFI pari a € 202 milioni, in aumento di € 72,3 milioni rispetto al risultato dell’analogo periodo del 2006, che aveva fatto registrare un utile di € 129,7 milioni.

Il patrimonio netto consolidato del Gruppo al 30 giugno 2007 ammonta a € 4.005,6 milioni (€ 3.799,8 milioni a fine 2006). L’incremento di € 205,8 milioni è dovuto all’utile consolidato di Gruppo del periodo (+ € 202 milioni) e ad altre variazioni nette (+ € 3,8 milioni).

A livello della capogruppo IFI S.p.A., l’utile netto del primo semestre del 2007 ammonta a € 62,7 milioni ed evidenzia una diminuzione di € 89,7 milioni rispetto a quello dell’analogo periodo del 2006 (€ 152,4 milioni), derivante dall’assenza di plusvalenze (- € 104 milioni), da maggiori dividendi incassati da Ifil (+€ 13,5 milioni) e da altre variazioni nette (+ € 0,8 milioni).

La posizione finanziaria netta di IFI S.p.A. al 30 giugno 2007 è negativa per € 189,9 milioni ed evidenzia un maggior indebitamento di € 92,4 milioni rispetto al saldo negativo di € 97,5 milioni di fine 2006, sostanzialmente derivante dall’investimento in azioni Ifil.

 

 

 

 

Fatti di rilievo

 

 

Provvedimento sanzionatorio Consob

 

 

Nuove cariche sociali

 

 

Evoluzione prevedibile della gestione

Per IFI S.p.A. si prevede un risultato dell’esercizio 2007 positivo. Sulla base delle indicazioni formulate dal Gruppo IFIL per il 2007 è prevedibile un risultato consolidato del Gruppo IFI positivo.

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari Pierluigi Bernasconi dichiara ai sensi del comma 2 articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza che l’informativa contabile contenuta nel

Il 17 aprile 2007 il Consiglio di Amministrazione ha nominato John Elkann Presidente dell’IFI su proposta di Gianluigi Gabetti, al quale contestualmente è stata conferita la delega per il coordinamento strategico. 
Con decreto del 4 aprile 2007, la Corte di Appello di Torino ha sospeso l’efficacia delle sanzioni amministrative accessorie disposte dalla Consob nei confronti delle persone fisiche interessate dal provvedimento notificato in data 13 febbraio 2007, Gianluigi Gabetti, Franzo Grande Stevens e Virgilio Marrone, che hanno quindi ripreso la loro attività in seno alla società. Inoltre, in data 22 giugno 2007 la Procura della Repubblica di Torino ha trasmesso alle stesse persone, nonché ai sensi del D.Lgs. n. 231/2001 all'IFIL S.p.A. e alla Giovanni Agnelli & C. S.a.p.az., l'avviso ai sensi dell'art. 415 bis c.p.p. che la fase delle indagini relative al comunicato stampa del 24 agosto 2005 è conclusa e che la documentazione è depositata. Nel primo semestre 2007 IFI ha acquistato in borsa n. 21.986.000 azioni ordinarie IFIL (2,12% della categoria) con un investimento di € 156,5 milioni. Nel periodo 1 luglio – 7 settembre 2007 IFI ha ulteriormente acquistato in Borsa 10.737.000 azioni ordinarie IFIL (1,03% della categoria) con un investimento di € 79,2 milioni. Dopo tali acquisti IFI detiene n. 707.923.000 azioni ordinarie IFIL, pari al 68,16% della categoria e 1.866.420 azioni di risparmio IFIL, pari al 4,99% della categoria. La partecipazione rappresenta il 65,79% del capitale di IFIL. L’indebitamento netto dell’IFI al 7 settembre è pari a € 271 milioni.

 

Incremento della partecipazione in IFIL

torna ai comunicati Scarica documento