Comunicati stampa

IFIL - IFIL investe $ 563 (€ 430) milioni per acquisire il 67,5% di Cushman & Wakefield, la più grande società non quotata operante nei servizi immobiliari19 dicembre 2006

L’investimento sarà finanziato prevalentemente con l’attuale liquidità dell’IFIL


• L’accordo fornisce a Cushman & Wakefield la flessibilitá finanziaria per sostenere i
suoi piani di sviluppo
• Cushman & Wakefield sará guidata dall’attuale AD, Bruce Mosler, e dal suo team
• Il management e i dipendenti di Cushman & Wakefield manterranno una quota del
capitale della società, pari fino al 32,5%
• L’investimento riconosce a Cushman & Wakefield un enterprise value pari a $975
milioni (€ 744 milioni)


New York, 19 dicembre 2006. Il Gruppo IFIL (“IFIL”), dove si concentrano le attivitá
d’investimento della famiglia Agnelli, ha raggiunto un accordo in base al quale acquisirá il 67,5%
di Cushman & Wakefield per un ammontare totale di $ 563 milioni (€ 430 milioni). Al termine
dell’operazione IFIL subentrerá al Rockefeller Group International Inc. (“Il Gruppo
Rockefeller”), societá internazionale d’investimento e di sviluppo immobiliare, in qualitá di
azionista di controllo di Cushman & Wakefield. La transazione riconosce a Cushman &
Wakefield, il piú grande operatore non quotato al mondo nei servizi per il settore immobiliare, un
enterprise value di $ 975 milioni (€ 744 milioni) ed un equity value di $ 834 milioni (€ 637
milioni) costi di transazione inclusi. Entro il perfezionamento dell’operazione IFIL potrá
acquisire un’ulteriore quota del capitale della Societá, pari fino all’8,1%, dal management e dai
dipendenti di Cushman & Wakefield, che alla chiusura dell’operazione manterranno una
partecipazione nel capitale della societá con una quota pari fino al 32,5%.
L’acquisizione verrá finanziata prevalentemente con l’attuale liquidità di IFIL: l’operazione non
trasferisce quindi debiti a carico di Cushman & Wakefield, lasciando alla Societá ampia
flessibilitá finanziaria per la realizzazione dei suoi piani di sviluppo. Per l’IFIL questo
investimento rappresenta un’opportunità unica per acquisire una posizione di maggioranza in una
delle principali realtá nel settore dei servizi immobiliari, che vanta un marchio ampiamente
riconosciuto. Cushman & Wakefield è gestita da un management tra i piú esperti nel settore e
opera in un mercato, quale quello dei servizi immobiliari, che si presenta in crescita, frammentato
e in via di consolidamento, e che offre quindi ottime prospettive di sviluppo sia per linee interne
sia attraverso acquisizioni. L’operazione rappresenta un passo importante per la strategia di
diversificazione degli investimenti dell’IFIL, in termini di settori di attivitá, aree geografiche e
valute.
L’investimento assicura a Cushman & Wakefield un nuovo azionista di lungo termine che ha
maturato una consolidata esperienza nel sostenere il management delle proprie societá
partecipate, aiutandole nella definizione e nel perseguimento dei loro piani di sviluppo. La
transazione garantisce a Cushman & Wakefield continuitá gestionale e strategica. In particolare il
piano strategico di Cushman & Wakefield, Fast Forward, si basa sulla crescita delle attivitá in
Europa e nell’area dell’Asia e del Pacifico, con l’obiettivo di realizzare entro il 2011 il 50% dei
propri ricavi al di fuori degli Stati Uniti, aumentando inoltre la propria presenza nel settore dei
servizi di investimento.
Al termine della transazione, il Consiglio di Amministrazione di Cushman & Wakefield sará
composto da Carlo Sant’Albano, Alessandro Potestá, Michael Bartolotta e Pierre Martinet per
parte di IFIL e da Bruce Mosler, John Cushman e John Santora per Cushman & Wakefield.
La conclusione della transazione, che è soggetta all’approvazione da parte delle autoritá
competenti, è prevista all’incirca per la fine di gennaio 2007.
Nell’annunciare l’investimento, il Vice Presidente di IFIL, John Elkann, ha dichiarato:
“Siamo lieti di poter annunciare questo accordo con Bruce Mosler e il suo team. Sotto la sua
guida, Cushman & Wakefield ha sviluppato con successo la sua attivitá e rafforzato il suo
marchio e siamo pronti a sostenere gli attuali vertici della Societá in questa prossima fase di
sviluppo. In quanto leader di un settore in crescita e globale, quale quello dei servizi immobiliari,
Cushman & Wakefield è esattamente il tipo di societá che stavamo cercando per diversificare i
nostri investimenti”.
Commentando l’investimento di IFIL, Bruce Mosler, Chief Executive Officer di Cushman
& Wakefield, ha dichiarato:
“Con un partner come IFIL al nostro fianco Cushman & Wakefield puó cogliere l’occasione
offerta dall’attuale fase di consolidamento del mercato per accelerare il suo sviluppo strategico.
La nostra partnership con il Gruppo Rockefeller ci ha permesso negli ultimi anni di crescere negli
USA, nel Nord America, in Europa e in Asia. Con i vertici dell’IFIL abbiamo trovato un’intesa
immediata, oltre che una visione condivisa sul nostro futuro. La conoscenza che IFIL ha delle
aree geografiche e delle attivitá sulle quali puntiamo per crescere, la sua esperienza maturata nel
settore immobiliare, dove noi operiamo, nonchè la struttura dell’operazione – che assicura a
Cushman & Wakefield una forte flessibilitá finanziaria e operativa – ci dá ancora piú forza per
accelerare i nostri piani di sviluppo”.
Jonathan D. Green, President e Chief Executive Officer del Rockefeller Group, ha aggiunto:
“Dopo 30 anni siamo felici e orgogliosi di affidare il marchio Cushman & Wakefield all’IFIL, in
un momento in cui il Rockefeller Group si concentra delle proprie attivitá di sviluppo
immobiliare e di gestione degli investimenti. IFIL è il partner perfetto per sostenere i progetti di
Cushman & Wakefield, che mirano a valorizzare appieno il potenziale di una delle piú grandi
societá nei servizi del settore immbiliare del mondo. Avendo lavorato a stretto contatto con la
squadra di vertice di Cushman & Wakefield, sono certo che questa alleanza con IFIL segnerá
l’inizio di una fase di ulteriore sviluppo per la Societá”.


CUSHMAN & WAKEFIELD
Cushman & Wakefield è la principale societá non quotata al mondo operante nei servizi
immobiliari. È presente in 55 Paesi con 197 sedi e 11.500 dipendenti. Nel 2005 ha registrato (US
GAAP) un fatturato pari a $ 1,23 miliardi (€ 939 milioni), in crescita del 21% rispetto all’anno
precedente. Le stime per il 2006 prevedono un un fatturato di circa $ 1,4 miliardi (€ 1,1 miliardi)
e un EBITDA di circa $ 110 milioni (€ 84 milioni). La societá ha sede a New York, dove è stata
fondata nel 1917.
Cushman & Wakefield fornisce servizi immobiliari al 75% delle societá appartenenti alla
classifica Fortune 500 e ha una clientela diversificata. Cushman & Wakefield offre una gamma
completa di servizi per il settore immobiliare, divisi in quattro aree principali di attivitá:
Transaction Services (Servizi di Intermediazione) – intermediazione per proprietari e locatari
di immobili ad uso amministrativo, commerciale e industriale; Capital Markets (Servizi
Finanziari) – valutazione e compravendita di immobili, gestione di investimenti immobiliari,
consulenza per investimenti finanziari; Client Solutions (Servizi su misura per il Cliente) –
servizi di consulenza strategica e di gestione per grandi proprietari immobiliari e societá;
Consulting Services (Servizi di Consulenza) - consulenza per il settore immobiliare.
Lo scorso anno Cushman & Wakefield ha condotto negoziazioni per un controvalore di $69
miliardi nel leasing di proprietá commerciali, compravendita e finanziariamenti e ha eseguito più
valutazioni su immobili di qualunque altra società al mondo. La Societá gestisce aree immobiliari
per piú di 430 milioni di square feets, che ne fa uno dei piú grandi gestori di immobili al mondo.
Nel 2005 Cushman & Wakefield ha lanciato il suo piano strategico, Fast Forward, con l’obiettivo
di riorganizzare le sue attività, diversificare i suoi servizi ed espandersi geograficamente.
Negli ultimi due anni Cushman & Wakefield ha rafforzato la sua presenza in Messico acquisendo
il controllo totalitario delle sue attivitá locali; ha acquisito le proprie societá affiliate leader di
mercato in Russia e Canada, rispettivamente Stiles & Riabokobylko e Royal LePage; ha
annuciato l’apertura di una sede in Finlandia. La societá sta inoltre proseguendo la propria
espansione in India, Cina e in tutta l’Asia.
Gli Stati Uniti rimangono un mercato centrale e continuano a offrire interessanti opportunitá: le
cinque principali societá che forniscono servizi immobiliari, inclusa Cushman & Wakefield,
controlla solo il 14% del mercato statunitense dei servizi immobiliari commerciali: un mercato
che vale 23 miliardi di dollari e dove esistono molti margini di crescita.
Cushman & Wakefield fu acquisita dal Rockefeller Group nell’aprile del 1976. Da allora il
Rockefeller Group ha fornito a Cushman & Wakefield le risorse finanziarie necessarie a crescere
con successo in Nord e Sud America, Europa e Asia, continuando inoltre ad assumere
professionisti in tutto il mondo.


Gruppo IFIL
IFIL S.p.A. è la società di investimenti degli Agnelli, una delle piú importanti famiglie
imprenditoriali d’Europa ed è quotata alla Borsa Italiana. IFIL gestisce attivamente un portafoglio
di partecipazioni in societá che operano in diversi settori: autoveicoli e macchinari agricoli
(Gruppo Fiat), servizi finanziari (Gruppo Sanpaolo IMI e Gruppo Banca Leonardo), servizi alle
aziende (SGS), cartario (Sequana Capital) e tempo libero (Juventus, Alpitour e
Turismo&Immobiliare). Recentemente ha concentrato la propria attenzione su settori ad alto
potenziale di crescita quali i servizi finanziari e il settore immobiliare, con l’obiettivo di
incrementare inoltre la diversificazione geografica dei suoi investimenti, con particolare
riferimento agli Stati Uniti e all’Asia.
IFIL è una delle principali societá d’investimenti europee con un portafoglio il cui valore
ammonta attualmente a circa € 8,9 miliardi. Circa il 32% del capitale della Societá è scambiato
alla Borsa Italiana, mentre il restante è controllato dalla Famiglia Agnelli. Nel 2005 IFIL ha
registrato un utile netto consolidato pari € 1,09 miliardi (dato IFRS).
Rockefeller Group International
Per oltre settant’anni, Rockefeller Group International, Inc., societá interamente controllata da
Mitsubishi Estate Company Ltd, è stata protagonista di alcune delle piú significative iniziative
immobiliari nella storia dell’America. Le sue radici risalgono allo sviluppo del Rockefeller
Center, il piú celebre centro urbano per gli affari e il divertimento. Ad oggi, il Rockefeller Group
è conosciuto in tutto il mondo come societá specializzata nello sviluppo immobiliare, nella
gestione degli investimenti e nella fornitura di servizi per l’immobiliare. Tra le societá controllate
vi sono attualmente Rockefeller Group Development Corporation, CommonWealth Partners,
Rockefeller Group Technology Solutions e Rockefeller Group Business Centers.


****


Il consulente finanziario del Gruppo IFIL per questa operazione è stato Perella Weinberg Partners
LP, oltre che Ernst & Young LLP. The Rockefeller Group è stato assistito da J.P. Morgan,
mentre il consulente di Cushman & Wakefield è stato Citigroup Corporate & Investment Banking
Inc. Sul fronte legale, Paul, Weiss, Rifkind, Wharton & Garrison LLP hanno assistito il Gruppo
IFIL, mentre il consulente legale del The Rockefeller Group è stato Latham & Watkins LLP; and
Cushman & Wakefield è stato assistito da Millbank Tweed.


L’incontro con la stampa si terrá alle ore 10.30 Est (ore 16.30 italiane) a New York presso la
Rainbow Room (30, Rockefeller Plaza, 50th street, New York, New York, nella Pegasus
Room al 64th piano). Per partecipare:
Dagli Stati Uniti : +1 888 200 8152
Fuori dagli Stati Uniti: +1 973 935 8764
L’incontro stampa sará visibile via webcast collegandosi a partire dalle 10.15 EST (16.15
italiane) all’indirizzo riportato sui siti internet delle societá IFIL (www.ifil.it) e The Rockefeller
Group (www.rockefellergroup.com).
Seguirá inoltre una conference call per investitori e analisti alle ore 12.45 EST (ore 18.45
italiane) accessibile ai seguenti numeri telefonici:
Dagli Stati Uniti : +1 877 715 5318
Fuori dagli Stati Uniti: + 1 973 582 2852
Tutto il materiale relativo alla presentazione dell’operazione sará disponibile sul sito di IFIL:
www.ifil.it.


Per ulteriori informazioni:
IFIL Ufficio Stampa IFIL Investor Relations
Andrea Griva Arturo Carchio
+ 39 011 5090320 + 39 011 5090360
Holloway & Associates
Richard Holloway / Laura Gilbert / Nicola Hobday
+ 44 207 240 2486
Cushman & Wakefield
Celine Clarke
+1 212 841 7621
Dwayne Doherty
+1 212 841 7748
The Rockefeller Group
Vincent Silvestri
+1 212 282 2122
Sandy Manley
+1 212 282 2123

torna ai comunicati Scarica documento